ROLANDO PANERAI SPECIAL GUEST DE IL TRITTICO

rolando panerai

(ore 21.00 Auditorium Enrico Caruso del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago)

L’ultima rappresentazione il 30 agosto chiude l’edizione del Festival ma tutte le recite de il Trittico sono SOLD OUT.

Il nuovo allestimento de Il Trittico Il Tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi del60° Festival Puccini è stato propostonell’ambito di un progetto innovativo nato per la promozione dei giovani. Un’opera che per la complessità dell’allestimento è sempre più raro vedere rappresentata nella sua completezza e a Torre del Lago mancava da 40 anni.

Alla messa in scena de Il Trittico Pucciniano la Fondazione Festival Pucciniano, da sempre attenta a favorire le carriere di giovani artisti che hanno la possibilità di prepararsi e farsi conoscere nel contesto di un Festival che richiama pubblico da tutto il mondo, ha inteso dedicare speciali attività di formazione e perfezionamento.

Alla preparazione dei giovani artisti che troviamo interpreti dei tre atti unici si sono dedicati grandi artisti, il soprano Lucetta Bizzi e il baritono Rolando Panerai, che nella sua gloriosa carriera nei teatri più prestigiosi di tutto il mondo è stato più e più volte acclamato interprete del ruolo di Gianni Schicchi del repertorio pucciniano. Domani sera il grande baritono sarà in teatro per applaudire questi giovani che lui stesso ha contribuito a preparare.

La rappresentazione sarà preceduta da un incontro su Il Trittico con Marilena Cheli e Vivien Hewitt a cui parteciperanno tutti i giovani dell’Accademia che riceveranno dalla Fondazione la pergamena attestato di partecipazione all’Accademia di Alto perfezionamento. 

Valentina Boi Giorgetta

Anna Maria Stella Pansini Suor Angelica 

Francesca Cappelletti Lauretta

tutti i bravissimi giovani dell’Accademia di Alto Perfezionamento del Festival Puccini.

Sul podio il direttore Bruno Nicoli.

Prima della rappresentazione (ore 18,30) nel Giardino del Teatro l’incontro “Metti dei Bimbi” conversazione musicale su Il Trittico con consegna degli attestati di partecipazione all’Accademia di Alto perfezionamento