Premio Puccini

Premio Puccini

Un prestigioso riconoscimento

Cenni storici

Nato nel 1971, il premio ebbe sin dall’inizio una peculiare destinazione: la voce femminile alla quale Giacomo Puccini si è ispirato con predilezione.Il Premio Puccini viene consegnato ogni anno  nel corso del Mese Pucciniano durante il quale si ricorda la nascita del Maestro e si commemora l’ anniversario della morte . Il premio consiste  in una statuetta dorata che riproduce l’immagine immediatamente riconoscibile di Giacomo Puccini, col cappello a larghe tese un po’inclinato, il bavero del cappotto alzato e un’immancabile sigaretta stretta in un angolo delle labbra, come lo raffigura Paolo Trubetzkoy nella statua che dal 1949 è situata sul piazzale di Torre del Lago, davanti alla Villa del Maestro.Ad inaugurare l’albo d’oro è Rosetta Pampanini, protagonista nel 1930 e 1931 delle due prime stagioni pucciniane. Da allora il Premio Puccini  ha portato a Torre del Lago, nello storico Chalet Emilio, ora Chalet del Lago, numerosi personaggi illustri della lirica internazionale.Dal 1983 si è esteso anche ad altre espressioni coinvolgenti la produzione di Puccini come l’editoria, la discografia, la cinematografia e a giovani promesse del teatro lirico.

il Premio Puccini

Il prestigioso  riconoscimento dato dalla Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago ai migliori interpreti dell’opera lirica pucciniana, viene istituito nel 1971. Il premio ha sin dall’inizio una peculiare destinazione: la voce femminile alla quale Giacomo Puccini si è ispirato con predilezione. Il Premio Puccini viene consegnato ogni anno  nel corso del Mese Pucciniano – inaugurato il 29 novembre, giorno della morte del compositore,  e concluso nel giorno del suo compleanno il 22 dicembre. Il premio consiste in una statuetta dorata che riproduce l’immagine immediatamente riconoscibile di Giacomo Puccini, col cappello a larghe tese un po’inclinato, il bavero del cappotto alzato e un’immancabile sigaretta stretta in un angolo delle labbra, ricalcando l’immagine scolpita da Paolo Trubetzkoy nella statua che dal 1949 è situata sul piazzale di Torre del Lago, davanti alla Villa del Maestro.

A inaugurare l’albo d’oro è Rosetta Pampanini, protagonista nel 1930 e nel 1931 delle due prime stagioni pucciniane. Da allora il Premio Puccini ha portato a Torre del Lago, nello storico Chalet Emilio, ora Chalet del Lago, numerosi personaggi illustri della lirica internazionale. Dal 1983 si è esteso anche ad altre espressioni coinvolgenti la produzione di Puccini come l’editoria, la discografia, la cinematografia e a giovani promesse del teatro lirico, non solo femminili.

Galleria Fotografica

Vincitori Precedenti

1971 Rosetta Pampanini
1972 Mafalda Favero
1973 Gilda Dalla Rizza
1974 Antonietta Stella
1975 Renata Tebaldi
1976 Magda Olivero
1977 Maria Callas (alla memoria)
1978 Raina Kabaivanska
1979 Mirella Freni
1980 Katia Ricciarelli
1981 Gina Cigna
1982Margherita Carosio
1983 Licia Albanese
Cecilia Gasdia
Alfredo Mandelli
Fonit-Cetra
1984 Rosanna Carteri
Mosco Carner
Rai-Tre
Ente Arena di Verona
1985 Birgit Nilsson
Gianandrea Gavazzeni
Deutsche Grammophon
1986 Renata Scotto
Leonardo Pinzauti
1987 Montserrat Caballé
Bruno Bartoletti
Casa Ricordi
1988 Iris Adami Corradetti
Luigi Comencini
1989 Ghena Dimitrova
Franco Zeffirelli
1990 Grace Bumbry
1991 Marcella Pobbe
1992 Virginia Zeani
1993 Gigliola Frazzoni
1994 Jeannette Pilou
1995 Lorin Maazel
1996 Città di Torino per le celebrazioni del centenario di “Bohème”
1997 Maria Chiara e José Carreras
1998 Adriana Maliponte
Riccardo Muti
1999 Mietta Sighele
2000 Daniela Dessì
2001 Gabriella Tucci
2002 Galina Višnevskaja Pavlovna
2003 Dame Gwyneth Jones
2004 Gianna Galli
2005 Norma Fantini
Bruno Ermolli
2006 Luciano Pavarotti
2007 Riccardo Chailly
2008 Woody Allen
2009 Maria Guleghina
2010 Nicola Luisotti
2011 Takao Okamura
Giovanna Casolla
2013Amarilli Nizza
Rolando Panerai
Valerio Galli
2014Serena Farnocchia
Fabio Armiliato
2015Jonas Kaufmann
2016Vittorio Grigolo